Fulmine al rallentatore

Volevo solo segnalare questo post in cui si vede bene la creazione di un fulmine. Giusto per fare un po’ il saputello (come direbbe la mia amata Giulietta) vi spiego quello che vedrete.

La creazione di un fulmine avviene in due tempi:

  1. Nella fase iniziale la nube (caricata negativamente) forma dei canali diretti verso il suolo (caricato positivamente). Questi canali sono per lo più invisibili e avanzano verso il basso ad una velocità relativamente bassa (circa 100 Km/s), lungo dei percorsi a zig-zag. Quando uno dei canali tocca il suolo si ha a disposizione un canale privilegiato (detto scarica pilota) che collega la terra con la nube. A questo punto si è pronti per la seconda fase.
  2. Nella seconda fase parte la vera scarica di ritorno (return stroke) diretta verso l’alto. Le due cariche si incontrano e segnano nell’aria una specie di scia di congiunzione tra cielo e terra. Lungo tale canale risale verso la nube una fortissima corrente elettrica ad una velocità stimata in circa un terzo di quella della luce.

Contemporaneamente si ha anche la produzione del caratteristico rumore di tuono, come tutti siamo abituati a sentire.

Inoltre esistono altri tipi di fulmini che si generano all’interno della nube stessa oppure all’interno dell’aria. Questi non dovrebbero causare danni a noi bipedi terrestri ma non vorrei mai incontrarli mentre sono in volo!

CDF

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: